• Hotline: 0362 1797289

Rete di Aspirazione

sistema di aspirazione centralizzata delle polveri, consiste in:

  1. predisposizione rete di aspirazione sotto pavimento e/o a muro sotto intonaco e/o a soffitto
  2. posa della scatola da incasso o piastra di supporto a parete e/o a pavimento per le prese aspiranti
  3. montaggio delle prese aspiranti e collegamento delle stesse alla centralina
  4. montaggio e collaudo dell’aspiratore

Fase 1

La cosiddetta “rete di aspirazione” è costituita da una tubazione in PVC diametro 50 mm. che viene posata sotto pavimento e a muro sotto intonaco per collegare i vari punti di aspirazione (prese o bocchette) previsti, tra loro e alla centrale aspirante. I tubi e i relativi raccordi in PVC sono marchiati e certificati in classe M1 e vengono uniti tra loro con incollaggio a freddo.
Per una corretta installazione ed un migliore funzionamento dell’impianto si consiglia di utilizzare preferibilmente derivazioni e raccordi a 45° ed evitare, ove possibile, curve troppo strette.

 

Disegno Rete Aspirante

 

Fase 2

Il posizionamento ed il numero delle prese aspiranti dipende dalla forma della superficie, dalla suddivisione degli ambienti da servire ed anche dalla lunghezza del tubo flessibile che si desidera adottare per la pulizia.

La lunghezza ottimale del tubo flessibile è di circa 7/8 metri, che permette di coprire una superficie di circa 50 mq. In situazioni particolari la lunghezza del tubo può arrivare fino a 10 mt. senza comunque pregiudicare in alcun modo la capacità di aspirazione dell’impianto.

Per quanto riguarda il posizionamento, è opportuno installare la presa in prossimità degli stipiti o comunque dove si presume non debbano essere addossati mobili alle pareti.

L’altezza consigliata è invece a circa 40/50 cm. da terra.

 

Fase 3

Le prese aspiranti possono essere

  • in Lexan, in PVC o in metallo
  • automatiche (con micro interruttore) o semi-automatiche (a contatto)
  • con serratura (protette) o senza
  • da incasso (con scatola o piastra) o esterne (fuori intonaco)

Le prese aspiranti di nuova concezione vengono dette semi-automatiche o “a contatto” . Questo perché è stato progressivamente abbandonato il funzionamento con micro-interruttore, che azionava la macchina all’apertura della presa, per usufruire del più moderno e più sicuro sistema di accensione all’inserimento del tubo flessibile nella presa stessa. Il raccordo del tubo flessibile che viene inserito nella presa aspirante è dotato di un anello metallico che premendo sui due appositi “contatti” all’interno della presa, determina l’avviamento dell’aspiratore. Questo sistema consente l’utilizzo di tubi flessibili di pulizia “elettrificati” , che hanno un apposito bottone “ON-OFF” sull’impugnatura
per il comando di accensione e spegnimento dell’impianto.
Il montaggio delle prese aspiranti, a parete o a pavimento, prevede l’allineamento di:

  • Scatola a incasso o piastra, dotata di coperchio provvisorio per consentire la predisposizione a filo intonaco, senza rischi di infiltrazioni all’interno della tubazione e per proteggere i capi del cavo di collegamento elettrico (24 volt)
  • Raccordo curvo a 90° (o dritto) studiato per consentire qualsiasi angolazione di arrivo della tubazione e per essere contenuto totalmente all’interno del tavolato da 8 cm.
    Il raccordo viene incollato alla scatola, avendo l’accortezza di verificare che il coperchio sia nella posizione precisa e in bolla

 

Immagini di Esempio

 

Scarica la Brochure di test

 

 

 

Top